L’impegno delle sedi

Anche i principali headquarter del Gruppo - a Milano (Autogrill Italia), Bethesda (HMSHost) e Londra (WDFG UK) - sono impegnati nella raccolta differenziata. A seconda degli accordi definiti con le aziende per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti locali, vengono separate la carta, la plastica, il vetro, le lattine e i toner delle stampanti.

Il Food & Beverage

Nella sede milanese la raccolta differenziata è stata avviata nel 2011, sia per gli uffici sia la mensa aziendale e inoltre si è aggiunta l’installazione nelle aree break di erogatori di acqua a uso gratuito. L’acqua dell’erogatore è microfiltrata e periodicamente soggetta a verifiche. Questa iniziativa ha contribuito ad una considerevole riduzione nell’utilizzo di plastica. Sulla base di dati forniti da una società americana leader nel campo della gestione e della protezione dei dati e delle informazioni, HMSHost ha stimato il risparmio dovuto alla raccolta differenziata della carta presente nella sede centrale di Bethesda: circa 114 tonnellate. L’impegno e l’attenzione da parte di tutti i collaboratori ha permesso di salvare 1.936 alberi, 466.934 kWh di elettricità, oltre 198.000 litri di petrolio e di avere un minore impatto nell’aria e una riduzione dei rifiuti in discarica. Nel corso del 2012 la sede centrale di HMSHost negli Stati Uniti ha ottenuto la certificazione Energy Star. Il particolare impegno prestato nella gestione dei rifiuti ha contribuito a questo traguardo, infatti molte iniziative sono state avviate a riguardo: dall’eliminazione dei bicchieri di carta per le bevande da quasi tutte le sale break (incoraggiando i collaboratori a portare ognuno la propria tazza da casa), all’introduzione di un programma di riciclo dei diversi materiali che prevede la distribuzione di appositi contenitori presso le postazioni di lavoro, fino all’organizzazione di un incontro per la condivisione delle migliori pratiche di raccolta e riciclaggio dei materiali da poter seguire sia in ufficio sia a casa.

Il Travel Retail & Duty-Free

Nella sede londinese i rifiuti vengono separati tra carta, plastica, cartone e vetro per poi essere destinati al riciclaggio. I cestini per i rifiuti sono presenti solo nelle aree comuni e non a lato delle scrivanie per scoraggiare le persone a mettere materiali riciclabili nei cestini dei rifiuti indifferenziati. Al fine di ridurre il consumo di carta, un software di gestione delle stampe richiede un codice di ingresso per la stampa dei documenti e a fine giornata cancella i documenti inviati alla stampante ma non riscossi.