Salute e sicurezza: due opportunità per crescere meglio

La salute e la sicurezza dei collaboratori sono condizioni fondamentali e imprescindibili alle quali il Gruppo Autogrill presta particolare attenzione che si traduce in prevenzione, tecnologia, formazione e monitoraggio quotidiano.
Per questo sono stati predisposti in tutti i paesi dei Comitati Salute e Sicurezza a cui prendono parte diverse figure (in relazione alle politiche di ciascun paese), dal management a rappresentanti dei dipendenti fino ai rappresentati sindacali, per monitorare regolarmente il rispetto della normativa in vigore.
I Comitati svolgono attività di formazione e si occupano anche di esaminare gli eventuali problemi emersi e trovare le migliori soluzioni per rimuovere o, quando non è possibile, mitigare gli eventuali rischi di infortunio con dispositivi di protezione ad hoc. Tema centrale e ricorrente nei Comitati è la continua formazione e informazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro nei confronti dei collaboratori, soprattutto dei neoassunti.

Per garantire l’efficacia di queste attività di controllo e analisi dei volumi e delle tipologie di infortuni è stato avviato un sistema di monitoraggio maggiormente efficace del fenomeno condiviso tra i principali paesi del Gruppo per mettere a fattor comune competenze e iniziative in tema di salute e sicurezza: un elemento concreto in direzione del raggiungimento degli obiettivi definiti dalla Roadmap di Gruppo.

Il Gruppo continua a introdurre nuove tecnologie e dispositivi di protezione individuale necessari per garantire i più elevati standard di sicurezza agli operatori e prosegue l’aggiornamento costante delle politiche e delle procedure in materia, nonché lo sviluppo di corsi di formazione. Proprio grazie a questa focalizzazione del Gruppo al miglioramento continuo in tema di salute e sicurezza, tra i dati comparabili, nell’ultimo triennio si è assistito a una significativa riduzione del numero di infortuni.

Sempre nell’ottica di tutelare la salute e la sicurezza, in Italia nel 2012 le visite mediche effettuate da parte di un servizio di assistenza coordinato da più di 20 medici sono state 4.752, cui si aggiungono 517 in Autogrill Spagna, 1.446 in Belgio, 960 nella divisione spagnola di World Duty Free Group. Nella sede italiana sono effettuate inoltre visite oculistiche per i video terminalisti.

Il Food & Beverage

L’attenzione rivolta ai collaboratori in tema di salute e sicurezza si riflette nella redazione di policy e procedure adottate in ciascun paese d’attività che tengono conto non solo della tutela dei collaboratori, ma anche di quella di fornitori e clienti.

A livello italiano i sistemi di gestione di salute e sicurezza inclusi nella Politica, e quindi nel Sistema di Gestione Integrato, sono regolati attraverso il D.Lgs 81/08 e successive modificazioni, attraverso lo standard SA8000:2008 e tramite l’adesione volontaria alle linee guida UNI-INAIL che garantiscono al collaboratore condizioni di salute, sicurezza ed etica sul lavoro. In quest’ottica si sta lavorando alla definizione di un quadro di indicatori su diversi livelli di approfondimento che consenta un efficiente monitoraggio dei locali e un’efficace gestione delle tematiche di salute e sicurezza ma anche di food safety e ambiente. Sempre in Italia il Comitato Health&Safety si riunisce quattro volte l’anno (due volte in più rispetto al 2011) per monitorare l’andamento degli infortuni, la sorveglianza sanitaria e le malattie professionali e analizzarne cause, gravità ed eventuali rischi connessi. Viene data anche grande importanza alla sorveglianza di alcuni indicatori indirettamente correlati alla numerica di infortuni che sono in grado di dare una panoramica preventiva dell’evento (come, per esempio, informazioni relative alle strutture, alla formazione, ecc).

Questi stessi temi vengono poi ulteriormente discussi nelle riunioni dell’Organismo di Vigilanza. Periodicamente viene presentata al Consiglio di Amministrazione l’applicazione del Modello Organizzativo ex D.Lgs. 231/2001- Parte speciale dedicata alla Sicurezza sul Lavoro. Sulla base di questi monitoraggi e delle loro analisi viene pianificata una serie di azioni finalizzate a mitigare i rischi identificati e che includono provvedimenti che possono comportare la revisione dei processi produttivi, l’adozione di nuovi dispositivi di protezione antinfortunistica così come specifici corsi di formazione. Nel 2012, in linea con il nuovo accordo Stato-Regioni, Autogrill Italia si è adoperata per sviluppare dei corsi di formazione specifici sul tema della Sicurezza sul Lavoro (Legge 81/08) utilizzando anche nuove modalità di formazione online. Per ridurre sempre più gli infortuni da taglio, è stata lanciata la campagna di sensibilizzazione su tutti i locali della rete italiana “Coltelli e lame: usiamoli in sicurezza”. A indice del successo di questa iniziativa tra il 2011 e il 2012, a livello Autogrill Italia, gli infortuni causati da attrezzature dotate di lama sono calati del 35%.

Un altro caso significativo è quello americano: la Policy per la Salute, Sicurezza e Risk Management fornisce a tutti i collaboratori i principi da osservare per la loro sicurezza sul luogo di lavoro. A questo si aggiungono i “Safety Team” appositamente costituiti a livello di singolo punto vendita, composti da personale della direzione e dal personale operativo, il cui compito è mappare, attraverso appositi audit, le cause più frequenti degli incidenti registrati e suggerire l’adozione di attrezzature, dispositivi di protezione individuale o apportare aggiornamenti alle procedure esistenti.
Inoltre, una newsletter “Safety Scoop” dedicata al risk management viene distribuita ogni trimestre per dare consigli, ricordare le policy e condividere pratice di eccellenza in materia. Anche negli Stati Uniti la formazione sulla salute e sicurezza (recentemente rivista e aggiornata per migliorarne l’efficacia) viene erogata a tutti i nuovi assunti e a tutti I collaboratori ai quali vengono affidate posizioni manageriali.
Già nel corso del 2011 la direzione HMSHost di Risk Management, collaborando con i colleghi della direzione Food Safety Management e con la National Sanitation Foundation International, hanno implementato un sistema di audit sulla sicurezza per stabilire una baseline di dati che identifichi rischi e mancanze. Nel 2012 il programma di audit è continuato e i risultati verranno utilizzati per identificare specifiche location che necessitano di ulteriore formazione sul tema salute e sicurezza, o del miglioramento delle politiche in materia con l’obiettivo di ridurre il numero di infortuni. Infine, è stato identificato e selezionato un nuovo ente terzo per la gestione delle richieste di indennizzo in grado di fornire una migliore reportistica dei dati e una linea di comunicazione diretta e gratuita per i collaboratori 24/7 per avanzare le richieste di risarcimento.

Come si è visto, spesso le politiche di sicurezza messe in campo dal Gruppo Autogrill si avvalgono di importanti collaborazioni. Autogrill Francia collabora, ad esempio, con la Caisse Nationale d’Assurance Maladie des Travailleurs Salariés (CNAM-TS) dal 2006 con il progetto Ergos.
Ergos è nato per meglio identificare gli incidenti, analizzarli e ridurne il numero. Si basa sull’ascolto dei dipendenti ed è supportato da una rete di manager Ergos presenti in ogni locale che organizzano le consultazioni dei lavoratori. Si tratta di un approccio innovativo che prevede l’inserimento di ogni collaboratore al centro della valutazione dei rischi professionali sul luogo di lavoro e il coinvolgimento della gerarchia operazionale e dei servizi di supporto per l’attuazione di concrete azioni preventive.

In Autogrill Spagna, nel 2012 è stata avviata una formazione specifica per i casi di emergenza e di primo soccorso: sono stati attivati otto corsi e formate 90 persone. Inoltre, un corso e-learning sulle buone pratiche di salute è stato reso disponibile ai manager dei punti vendita e al personale di sede. Anche Autogrill Spagna ha aumentato il numero dei Comitati di Salute e Sicurezza, passati da due a sei. Infine sono stati avviati due progetti in collaborazione con Mutua Universal (società di mutuo soccorso per infortuni e malattie professionali), il primo riguardante la sicurezza stradale e il secondo i disturbi muscolo-scheletrici, che contribuirà a dare linee guida in materia di ergonomia per tutto il personale.

Infortuni nel F&B

Il Travel Retail & Duty-Free

Oltre all’intervento per la prevenzione degli infortuni sul lavoro il Gruppo Autogrill si impegna anche nella tutela della salute dei suoi collaboratori organizzando iniziative differenziate per aree geografiche e settori di business.

Al fine di garantire che salute e sicurezza siano gestite in maniera continua ed efficace, World Duty Free Group sta implementando un programma strategico triennale che si concentra su quattro pilastri: coinvolgimento, competenza, leadership e semplificazione. Questo programma include una revisione del processo di valutazione del rischio e lo sviluppo di alternative ai controlli giornalieri, al fine di rendere il sistema più semplice e migliorare le informazioni raccolte tramite i controlli. Ciò permetterà quindi la precisa identificazione dei così detti “incidenti mancati” (situazioni non pianificate in cui non si è verificato nessun infortunio o danno, ma che avevano il potenziale per causarlo) e di conseguenza una reazione proattiva a riguardo.
Seguendo quindi il percorso iniziato negli anni passati, nel 2012 tutte le location inglesi di World Duty Free Group sono state certificate secondo la norma OHSAS 18001:2007 che rappresenta uno standard ufficiale riconosciuto a livello internazionale e premia l’attenzione dell’azienda a garantire ai propri collaboratori standard elevati di salute e sicurezza sul luogo di lavoro e l’impegno al miglioramento continuo.

Infortuni nel TR