Principali rischi cui il Gruppo Autogrill è esposto

Il Gruppo Autogrill è esposto a rischi e incertezze esterne, derivanti da fattori esogeni connessi al contesto macroeconomico generale o specifico dei settori di attività, ai mercati finanziari, all’evoluzione continuo del quadro normativo, nonché a rischi derivanti da scelte strategiche e legati ai processi operativi di gestione.

L’esposizione dettagliata dei principali rischi cui il Gruppo è esposta è fornita nella Relazione sulla Gestione. Questi i principali rischi di Gruppo e di business.

Rischi di Business: Aree di rischio comuni ai settori operativi

Flusso di traffico

Le attività nei settori Food & Beverage e Travel Retail & Duty-Free sono influenzate dalla dinamica del traffico. Qualsiasi fattore che possa ridurre significativamente i flussi di traffico nei paesi e canali di operatività del Gruppo costituisce un rischio per la generazione di valore.

Reputazione

La perdita di reputazione può realizzarsi sia nei confronti della clientela sia dei concedenti con i quali il Gruppo opera; le cause sono riconducibili nel primo caso alla riduzione della qualità percepita del servizio prestato, comportando perdita di attrattività e quindi di clientela, nel secondo caso all’incapacità di rispettare gli impegni assunti contrattualmente con i concedenti minacciando pertanto la continuità delle relazioni e delle prospettive di rinnovo.

Abitudini di consumo

La modifica delle abitudini di consumo può determinare insoddisfazione nel cliente qualora il Gruppo non la rilevasse e non reagisse in maniera tempestiva e adeguata, con conseguente perdita di attrattiva e riduzione della clientela.

Economicità dei contratti di concessione

L’attività svolta nei settori operativi Food & Beverage e Travel Retail & Duty-Free è prevalentemente esercitata in forza di contratti di concessione. Nel corso del tempo si e determinata un’evoluzione nelle caratteristiche delle condizioni contrattuali con conseguente maggior trasferimento del rischio all’operatore dell’attività commerciale. Il rischio in questione e rilevante, in quanto può esporre il Gruppo a significative perdite di profittabilità pluriennali, in particolare se contestuali a riduzioni dei flussi di traffico e/o della propensione al consumo.

Costo del personale

Il lavoro rappresenta un fattore rilevante della produzione, soprattutto per il settore Food & Beverage. La necessità di mantenere i livelli di servizio coerenti con le aspettative del cliente e del concedente e la complessità della regolamentazione internazionale determinano limitazioni alla flessibilità nella gestione della risorsa lavoro.

Quadro normativo

I settori operativi del Gruppo sono soggetti ad alta regolamentazione da un punto di vista della gestione delle attività, della sicurezza del cliente e del personale, sia con riferimento alla tutela della persona che della qualità del prodotto. Il mancato adempimento delle regolamentazioni, oltre a esporre il Gruppo al rischio di contenziosi, può determinare la perdita di reputazione nei confronti di concedenti e clienti.

Rischi di Business: Rischi tipici del Food & Beverage

Innovazione dell’offerta

Il rischio specifico più rilevante del settore operativo del Food & Beverage è quello di non riuscire ad assicurare un livello di servizio e di qualità dell’offerta coerente con le aspettative del cliente.

Rischi di Business: Rischi tipici del Travel Retail & Duty-Free

Efficacia delle attività

La soddisfazione del cliente dipende dalla capacità del Gruppo di rendere disponibile un assortimento sempre aggiornato e di gradimento della clientela. L’efficacia e l’efficienza nella gestione della supply chain sono quindi centrali per questo settore di attività.

Tassi di cambio

L’acquisto d’impulso effettuato in aeroporto è significativamente influenzato dall’andamento relativo del tasso di cambio tra la divisa del paese di partenza e quella del paese di destinazione. Il monitoraggio del prezzo percepito dal cliente per effetto della variabile cambio è quindi fondamentale per incrementare le vendite.